Ti porto all’Hotel Brunet

Weekend di relax immerso nella natura all’hotel Brunet

Oggi ci troviamo in Trentino Alto Adige, ma questa volta ci spostiamo cambiando zona…quindi… Benvenuti a Fiera di Primiero di Castrozza, tra le bellissime Dolomiti bellunesi.

Esattamente tra il Veneto ed il Trentino, troviamo l’Hotel Brunet, costituito da tre strutture alberghiere collegate internamente fra loro: l’Hotel Tressane, il Relais Le Gemme (dove abbiamo pernottato) e il Park Hotel Iris che ospita la bellissima Sky Spa che vi mostrerò nei prossimi paragrafi.

Struttura Relais Le Gemme

Il Brunet è il soggiorno ideale per grandi e piccini essendo un Family Hotel a tutti gli effetti. È possibile infatti usufruire della piscina interna riscaldata a 30 gradi e del mini club, mentre gli adulti possono rilassarsi nel rooftop dell’hotel.

La Sky Spa, infatti, è ADULTS ONLY, con piscina panoramica riscaldata a 36 gradi, varie zone Relax ed il bagno turco su prenotazione.

Spa e Sky Spa

L’Hotel è curato nei minimi dettagli con uno stile Tirolese misto al moderno, soprattutto la Sky Spa, che si avvicina molto all’Industrial style. All’interno delle zone relax è possibile sorseggiare tisane sia calde che fredde, oppure richiedere un drink allo staff che è sempre super gentile.

La Pool panoramica è il posto perfetto per trascorrere del tempo in completo relax con vista sulle bellissime Pale di San Martino che fanno da sfondo.

Al piano -1 è possibile usufruire del centro benessere Gocce di Rugiada, con piscina al coperto, sauna finlandese, biosauna, bagno turco aromatico, percorso kneipp ecc…

La camera

Il Brunet hotel ha diverse tipologie di camere, di diversi stili, anche in base alla struttura in cui ci si trova.

Noi abbiamo alloggiato nella Suite Rubino, nel Relais le Gemme, una camera di circa 45 mq, forse fra le più grandi della struttura, con cabina armadio, doppio bagno (uno solo con sanitari ed uno con doppio lavabo e doccia), terrazzo con giardino privato e vasca idromassaggio in camera. Inoltre all’interno della suite troviamo anche il mini bar con l’acqua, macchina del caffè Nespresso con capsule e la bag per la Spa con accappatoio, teli e ciabatte.

La cucina

Passiamo adesso alla parte gastronomica, che merita una menzione a parte.

Lo chef è davvero bravissimo ed abbiamo apprezzato particolarmente i piatti che ci ha proposto. Dall’impiattamento, all’accostamento e mix di sapori, ci ha fatto fare un vero e proprio tour culinario, proponendoci anche piatti tipici della zona con prodotti locali.

Lascio di seguito alcuni piatti che abbiamo assaggiato durante il nostro soggiorno.

Riepilogo

Nel nostro periodo di soggiorno era compresa la pensione 3/4 con una ricca colazione a buffet, light lunch con una portata al tavolo e buffet di insalate, zuppe e dolci, ed infine la cena con 4 portate. Tutte le bevande (acqua compresa) non sono incluse.

È inoltre consentito anche l’accesso alla palestra, attrezzata completamente Tecnogym e alla sala giochi.

Nel soggiorno non sono compresi servizi quali:

Tassa di soggiorno, bevande ai pasti, quota per animali domestici, parcheggio coperto e tutti gli extra che non sono specificati.

Insomma, noi ci siamo trovati davvero benissimo, è una struttura dotata di ogni comfort, con un personale super gentile ed accogliente.


Nel prossimo articolo vi consiglierò alcune attività da fare e luoghi da visitare nei dintorni di Primiero di Castrozza.

Chiese del Trentino

Le chiese da non perdersi sulle Dolomiti

Una delle cose che mi ha colpita di più del Trentino sono le chiese, super affascinanti e molto diverse da quelle che abbiamo nel resto d’Italia.

In questo articolo ti mostro le 3 chiese più belle e famose delle Dolomiti.

Marienkapelle

Questa è una delle chiese più fotografate delle Dolomiti e si trova sul lago di Braies.

Fu costruita in onore della Madonna, come cappella privata della famiglia Hellensteiner, insieme all’hotel. Infatti, fu resa accessibile anche agli ospiti e ai dipendenti.

Una piccola curiosità è che l’erede al trono dell’impero Austro-ungarico Francesco Ferdinando, nel 1910 soggiornò all’hotel Lago di Braies insieme alla sua famiglia, che amava recarsi nella chiesa a pregare, cosa che fecero anche i prigionieri delle SS dopo la liberazione.

Chiesetta di San Giovanni in Ranui

Ai piedi delle bellissime Odle, troviamo la chiesetta di San Giovanni in Ranui, situata a Val di Funes, eretta nel 1744 e resa celebre anche per la sua posizione pittoresca nei prati di Ranui.

La chiesa è in stile barocco ed è la più fotografata di tutto l’Alto Adige. Fa parte del maso Ranui, una residenza medievale situata lì vicino. Inoltre, è possibile richiedere la chiave per accedervi e visitarla anche internamente. Il costo dell’entrata è di 4€ , infatti all’ingresso, appena prima del campo in cui è situata la chiesa troverete dei tornelli in cui bisogna pagare.

Se vuoi sapere dove parcheggiare l’area di parcheggio più vicina è alla fine di Via Geisler, superato il centro abitato di Santa Maddalena, ma la disponibilità di posti è scarsa (sono una decina al massimo). Se dovessi trovare tutte le piazzole occupate, ti consiglio di lasciare l’auto nel parcheggio situato nei pressi del paese, segnalato dalla lettera P ed è gratis.

Chiesa di San Valentino

L’ultima chiesa che voglio mostrarvi è senza dubbio quella di San Valentino, situata poco sotto Alpe Siusi, ma fa parte del comune di Castelrotto.

Campeggia in mezzo ad un bellissimo prato verde ed offre una vista spettacolare sul Massiccio dello Sciliar. Eretta nel XII secolo, conserva dei bellissimi affreschi, come, il più famoso che raffigura i Re Magi nel paesaggio dell’Alpe Siusi.

Per arrivarci è molto semplice, basta parcheggiare a bordo strada e addentrarsi nel sentiero che ha una durata di 5/6 minuti.

Conoscevi queste chiese? Qual è la tua preferita?

Hotel Weihrerhof

Un weekend sulle sponde del lago

Hai mai dormito su un lago? NO? Allora non posso non farti conoscere l’hotel Weihrerhof.

Una bellissima bomboniera situata sul lago di Costalovara, a Renon, in Trentino Alto Adige. Questo hotel offre ai suoi clienti ogni tipo di comfort, dalla piscina, alla Spa vera e propria.

Al nostro arrivo siamo stati accolti dal personale super cortese che ci ha gentilmente accompagnati alla nostra camera.

Camera Doppia deluxe Johannis

All’interno della camera abbiamo trovato anche delle chicche molto particolari come:

  • Il bollitore con le tisane Weihrerhof, fatte direttamente con le alghe del lago.
  • La cassetta dei giochi (davvero super apprezzata) per potersi svagare.
  • La RittenCard, un biglietto valido per tutti i mezzi pubblici di Renon, per visitare la città e fare escursioni.
  • Prodotti da bagno di produzione propria con le alghe del lago.

Il Wifi è gratuito, è inclusa la mezza pensione (colazione e cena) con tutti prodotti locali e la SeaSpa dalle 9:00 di mattina alle 21:00

Inutile dirvi che ci siamo follemente innamorati della Spa!

Ci sono diversi tipi di saune, ma la mia preferita ovviamente è stata quella vista lago. Quando la temperatura esterna era sotto lo zero e tu puoi stare al caldo e goderti la sauna come se fossi all’aperto, UN SOGNO!

Inoltre, è possibile farsi fare dal personale anche diversi tipi di trattamenti, alcuni super utili anche per contrastare i segni del tempo.

Vi lascio di seguito alcuni scatti della Spa.

Inoltre, il cibo è davvero ottimo e come ho già detto potrete gustare alcuni dei loro piatti tipici, mentre il servizio è davvero impeccabile ed il personale super cortese.

Ve lo consiglio assolutamente!

Di seguito vi lascio alcune immagini della struttura.

Cascate delle Marmore

Sei mai stato alle Cascate delle Marmore?

La guida completa

Le Cascate delle Marmore sono le più famose d’Italia e le più alte d’Europa create artificialmente. Si trovano a circa 7 Km di distanza da Terni, nel Parco Nazionale Fluviale del Nera e sono state realizzate con lo scopo di bonificare la pianura Reatina. Alte 165 metri , l’acqua compie un meraviglioso tuffo verso il fiume Nera.

In questa guida troverai tutte le info utili per visitare questo luogo mozzafiato e super suggestivo.

Orari di Apertura

Innanzitutto è importante sapere che essendo una cascata creata dall’uomo, il flusso d’acqua avviene in diversi orari, consiglio perciò di tenere sempre d’occhio il loro sito web cascatadellemarmore.info prima di visitarle. Dalle 13:00 alle 15:00 il flusso d’acqua tende a diminuire, perciò potete farvi un bel panino dai vari paninari che ci sono all’ingresso del Parco.

Prezzo del Biglietto d’ingresso

Il biglietto intero (dai 10 anni in su) ha un costo di 10€, il ridotto, per i bambini da 5 ai 9 anni ha un costo di 7€, per gli over 80 è di 8€ mentre per i residenti nel comune di Terni (muniti di documento) l’ ingresso è gratuito. L’acquisto del biglietto può essere effettuato lí, oppure sul loro sito web.

Qual è il periodo migliore per visitarle?

Il periodo migliore per visitare queste cascate pazzesche è senza dubbio in primavera/estate, quando con il caldo torrido non c’è nulla di meglio di una bella doccia alle cascate.

Infatti, dove si acquistano i biglietti è possibile acquistare anche degli impermeabili per proteggersi dagli schizzi d’acqua.

Come muoversi all’interno del parco

All’interno del parco ci sono 6 sentieri, tutti segnalati con delle frecce. Dai più panoramici ai più scivolosi, ma in linea di massima sono percorribili da tutti, bambini compresi, anche se i più semplici sono il numero 2, 3 e 5. Sconsiglio solo ai genitori di addentrarsi con i passeggini essendo come già detto sentieri molto scivolosi e con la presenza di rampe di scale che portano ai belvedere. I primi due, essendo molto vicini alla cascata non sono percorribili nei mesi più freddi. Il sentiero numero 4 è quello prettamente turistico che imboccano tutti ed è aperto tutto l’anno ed è possibile ammirare tutti e 3 i salti della cascata.

Spero che questa breve guida vi sia stata utile. Al prossimo articolo!